Parco del Taburno Camposauro: una pista ciclabile collegherà Vitulano a Tocco Caudio

E’ stato approvato dall’Ente Parco Regionale del Taburno Camposauro un progetto preliminare per realizzare una ciclovia che collegherà la località Camposauro del comune di Vitulano, con la località Taburno del Comune di Tocco Caudio, passando per la bellissima Piana di Prata sita nel territorio del comune di Cautano.
Un progetto ambizioso ma allo stesso tempo di grande importanza strategica per lo sviluppo della mobilità sostenibile all’interno dell’area protetta. Un percorso di circa 22 chilometri che si snoderà attraversando luoghi di particolare bellezza naturalistica e ambientale presenti nel parco del taburno – camposauro, con la possibilità anche di noleggiare e-bike o sostare in una delle varie aree che saranno realizzate per ospitare turisti e amanti della mountain bike, oltre ad appassionati della montagna e del trekking. Il tutto è partito da una nota di ACaMIR, Agenzia Campana Mobilità Infrastrutture e Reti, inviata all’Ente Parco nell’ambito della elaborazione del Piano Regionale della Mobilità Ciclistica ai sensi della L.R n. 6 del 5 aprile 2016, con la quale ha richiesto se ci fossero documenti e/o informazioni circa l’attuazione di progetti volti a migliorare o attuare interventi di mobilità ciclistica.
L’Ente Parco, che già da tempo aveva avviato l’iter tecnico di predisposizione di un preliminare di una ciclovia, ha colto con interesse tale richiesta ed ha subito messo in atto tutto quanto necessario per candidare il territorio del Taburno – Camposauro a tale importante occasione di finanziamento, in sinergia con i Sindaci dei tre comuni coinvolti dal tratto ciclabile e precisamente con Raffaele Scarinzi, Sindaco di Vitulano, Gennaro Caporaso, Sindaco di Tocco Caudio, e Alessandro Gisoldi, Sindaco di Cautano, che fin da subito hanno mostrato grande collaborazione a riguardo.
Il Presidente Costantino Caturano afferma che “La realizzazione di una ciclovia del Taburno Camposauro, oltre a rappresentare un intervento infrastrutturale unico nel suo genere per il territorio del parco, sarà un ulteriore incentivo a scegliere le due ruote per gli spostamenti all’interno dell’area protetta per vivere gli spazi naturali presenti e potenziare ancora di più la fruibilità e le visite di turisti. Come Ente Parco abbiamo messo in atto tutto quanto necessario per intercettare tale finanziamento, e la richiesta di inserimento di tale progettualità nel Piano Regionale della Mobilità Ciclistica ci fa ben sperare. Per la prima volta il parco diventa protagonista attivo di azioni che la Regione Campania sta predisponendo per le aree protette, e come Presidente è mio compito creare le condizioni affinché il territorio diventi beneficiario di finanziamenti necessari ed utili al rilancio di un’area protetta che per troppo tempo è rimasta fuori da una strategia di rilancio e sviluppo delle aree interne della Campania”. 
Sulla realizzazione della ciclovia del taburno – camposauro il Sindaco di Vitulano, Raffaele Scarinzi  è convinto che “Il cicloturismo rappresenta attualmente la forma più attrattiva dell’offerta turistica nazionale ed internazionale. Le ciclovie montane, in particolare, sono luogo d’elezione per una utenza specialistica ed esigente, di capacità economica medio alta, che mira a trovare paesaggi incontaminati, percorsi tecnici e borghi non attraversati da turismo di massa. Insomma siamo il contesto ideale.”
Il Sindaco di Tocco Caudio, Gennaro Caporaso, si dichiara “entusiasta di questo ambizioso progetto volto allo sviluppo turistico del nostro comprensorio Taburno/Camposauro. Il mio massimo impegno e la mia massima collaborazione con il Presidente Costantino Caturano e i miei colleghi sindaci Scarinzi e Gisoldi . Mi complimento con Costantino per il suo amore per il Taburno Camposauro. Ho sempre creduto nelle potenzialità della nostra montagna e credo che con il presidente Caturano raggiungeremo grandi obiettivi per lo sviluppo turistico”
Per il Sindaco di Cautano, Alessandrto Gisoldi, “La ciclovia è sicuramente un’opera di vitale importanza per il rilancio turistico del Parco Taburno-Camposauro, Ente a cui l’attuale presidente Costantino Caturano sta finalmente restituendo il ruolo fondamentale di collante tra le varie amministrazioni comunali. Infatti, solo coinvolgendo gli enti locali già in fase preliminare con l’unico scopo condiviso di salvaguardare e valorizzare la più importante risorsa di cui disponiamo, saremo presto in grado di creare finalmente nuove e permanenti opportunità di lavoro. Il Comune di Cautano, ribadisce sin d’ora massima disponibilità, impegno e collaborazione al fine di realizzare in tempi brevi la pista ciclo-pedonale, nella convinzione che essa possa rappresentare l’inizio di una più proficua e duratura collaborazione tra tutti gli enti presenti sul territorio.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display