San Salvatore Telesino: colpo da novanta dell’Energa Olimpia Volley. Ecco Lucrezia Salamida

È Lucrezia Salamida il secondo acquisto ufficiale dell’Olimpia Volley San Salvatore Telesino. Un vero e proprio colpaccio per la categoria. Ancora una volta, soprattutto in fase di mercato, la società del presidente Antonio Campanile dimostra di avere le idee chiarissime e di sapersi muovere con largo anticipo, frutto proprio di quella programmazione che la contraddistingue da sempre. Come già annunciato nei giorni scorsi, la società aveva già riconfermato alcune atlete, lo staff tecnico con coach Francesco Eliseo e il prof. Paolo Della Volpe. Atleta giovane, classe 1993, era seguitissima in questa sessione di mercato e corteggiata anche da diverse. Nell’ultima stagione ha indossato la casacca del Castellana Grotte in B1, dove l’anno prima era stata tra le protagoniste della promozione. Esperienze importanti anche a Palmi (B2), Montescaglioso (B2), Noci (C) e Santeramo. 
Insomma, l’arrivo di Lucrezia Salamida è l’arma in più per coach Eliseo che potrà contare su tutta la sua forza a muro e la potenza nel “fast”. Alta 188cm, centrale di ruolo, la Salamida indosserà la casacca n.13 e andrà a rinforzare notevolmente il reparto. Non ama molto parlare di se ma sul parquet si trasforma in una leonessa mai doma con grinta da vendere. È lei, l’asso nella manica dell’Energa.
Ciao Lucrezia ben arrivata in casa Energa Olimpia. Felice di abbracciare questa nuova avventura?
“Ciao a tutti. Sono felicissima di cominciare questa nuova avventura e non vedo l’ora”.Anche con te la trattativa si è chiusa in poche battute. Cosa ti ha convinto a sposare il progetto?
“In primis gli obiettivi della società per la prossima stagione. È un progetto ambizioso e questo mi intriga molto”.
Dopo la fine burrascosa della scorsa stagione, causa Covid, che obiettivi vuoi porti per la prossima?
“Sicuramente uno dei miei obiettivi è quello di migliorarmi non solo a livello tecnico, penso di riuscirci perché la voglia di lavorare non mi manca, anzi. Inoltre, coach Eliseo è un allenatore in gamba come anche le mie nuove compagne quindi i presupposti ci sono tutti”.
Raccontaci un po’ di te. Che tipo di giocatrice sei?
“Sono una ragazza che non molla mai, lotta fino alla fine finché l’arbitro non dà il fischio di fine gara. Sono un ‘carrarmato’ e non mi arrendo facilmente”.
Ritrovi Federica Matrullo e presto conoscerai tutto l’ambiente. Una prima impressione?
“Contentissima di ritrovare Federica, le altre ragazze non le conosco ma non vedo l’ora di fare la loro conoscenza. Per quanto riguarda l’ambiente, sin dalle prime battute è sembrato tranquillo, pieno di entusiasmo, familiare”.
Quanta voglia hai di tornare ad allenarti e di scendere in campo?
“Ho tantissima voglia di ritornare in campo ad allenarmi e giocare, non vedo l’ora. In questi mesi mi è mancato anche il solo preparare il borsone perché è la mia quotidianità”.
Hai già avuto modo di conoscere qualche aspetto tecnico dell’Olimpia? 
“Per quanto riguarda l’aspetto tecnico ho potuto costatare da alcuni video che l’allenatore predilige gioco veloce ed è una cosa che mi piace molto e non vedo l’ora di metterlo in pratica”.
Cosa vuoi dire ai tifosi?
“Ai tifosi voglio dire che giocheremo soprattutto per loro dando il massimo in campo. Spero che, per la situazione che stiamo vivendo oggi, potranno accorrere numerosi per sostenerci perché il tifo come si suol dire è il settimo uomo in campo”. 
“Siamo contentissimi – spiega il direttore sportivo Ernesto Avitabile – di aver portato a San Salvatore una giocatrice di valore come Lucrezia Salamida. Sicuramente sarà una delle protagoniste indiscusse della stagione prossima e sono pronto a metterci la mano sul fuoco.  Non voglio sbilanciarmi, ma posso già dire oggi che sarà la centrale più prolifica del campionato. Ha caratteristiche uniche, che l’hanno sempre distinta nei campionati finora disputati. Il suo arrivo in casa Olimpia è vero vanto, e lei rappresenta un fiore all’occhiello per la categoria. Non solo voglio darle il benvenuto e ma anche ringraziarla per aver scelto e abbracciato il nostro progetto. Sono sicuro: andremo lontano”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display