Una sola location per il Bct 2020, dovuta alle misure restrittive

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’attesissimo  Bct- Festival nazionale  del cinema e della televisione, di cui Antonio Frascadore è il direttore artistico. Giunto quest’anno alla IV edizione,  dal 2018 il Festival è stato riconosciuto dal Ministero per i Beni e Attività culturali, di enorme valore artistico  comunicativo, lodandolo dal punto di vista organizzativo e riconoscendolo tra i primi dieci Festival del Cinema in Italia.
La finalità del Festival è quella di offrire al pubblico anteprime sia televisive che cinematografiche, con dibattiti aperti al pubblico, coinvolto così in prima persona. Una vera rivoluzione nel campo dello spettacolo, perché sono stati uniti due settori considerati, per lungo tempo, distanti e concorrenti tra di loro.
Questo Festival vuole dare un segnale di “riappacificazione”, diciamo così,tra queste due forme di spettacolo.
Anche quest’anno il programma è ampio e vasto. La kermesse inizierà il 27 luglio con un collegamento con Bob Gale e seguirà la proiezione, fuori Festival, di “Ritorno al Futuro”, parte I.
Il giorno successivo un ospite eccezionale: Vincenzo Salemme aprirà il Festival, che il 2 agosto vedrà la partecipazione di un grande regista e attore: Carlo Verdone.
Tutti gli spettacoli sono gratuiti, occorrerà solo ritirare il biglietto, presso la Sede del Festivsal, in Via Erchemperto, 15, di Benevento, alle spalle dell’ex sede Inps di Piazza Roma, oggi sede universitaria.
La serata conclusiva vedrà l’esibizione di Max Gazzé, accompagnato dalla Orchestra Filarmonica di Benevento e ,solo per questo concerto, il prezzo previsto per il biglietto è di 40 euro, che potrà essere acquistato oltre che presso la sede del Festival, anche presso il Café Le Trou, sito in Corso Garibaldi, e presso i siti: www.ofb.it; www.iticket.it
Accanto al  puro divertimento non mancherà un momento di riflessione; mercoledì 29 luglio, alle ore 20:40 si parlerà di  ”Le mafie, tra realtà e rappresentazione”.
Con gli attori Michele Placido, Francesco Montanari, Giacomo Ferrara e Cristiana Dell’Anna, interverranno il Procuratore Nazionale Antimafia ed Antiterrorismo, Dott. Federico Cafiero De Raho; Gina Maria Fara, Presidente Eurispoes; Giovanni Tartaglia Polcini, magistrato, Consigliere Giuridico MAECI;  il sindaco Clemente Mastella. Condurrà la giornalista Francesca Barra.
Anteprima nazionale assoluta: il  30 luglio, sarà proiettato il primo episodio della serie ”Un volto, due destini. I know this much is true”, con  la presentazione di Derek Cianfrance in collegamento Sky, cui seguirà la proiezione del film ”Dna- Decisamente non adatti”, realizzato da Vision Distribution e dai registi Lillo e Greg.
Non poteva mancare l’omaggio al grande “Albertone”. Così veniva affettuosamente chiamato dagli amici Alberto Sordi, attore, regista, cantante, che viene ricordato venerdì 31 Luglio, nella sezione: Raccontami,“Centenario Alberto Sordi”. Questo spettacolo, “Alberto Sordi, 100 anni da re”,  nato dalla collaborazione tra BCT e l ‘Università degli Studi del Sannio,  si avvarrà della piéce teatrale di Claudio Santamaria, con la regia di Massimo Cinque, cui  seguirà poi la proiezione del film: ”L’immortale”, con Marco D’Amore.
Il primo agosto, con la partecipazione di Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Fabio Balsamo, Fulvio Lucisano e Federica Lucisano,  ci sarà la proiezione del film: ”7 ore per farti innamorare”, preceduta dalla prima nazionale di “Perry Mason”, con la proiezione del primo episodio della nuova serie.
La location, che  quest’anno ospiterà il Festival, è unica, per ragioni restrittive, e nuova: si tratta di Piazza Cardinal Pacca, comunemente conosciuta come Piazza S. Maria, che  ha già visto un’iniziativa, anch’essa nuova per Benevento, quella del drive in, curata sempre da Antonio Frascadore (nella foto), una novità, questa, credo un po’ per tutti noi. Personalmente, ricordo di aver visto un drive in, solo nei film americani, e sinceramente spero che, questa esperienza, si ripeta anche il prossimo anno.
Tutti gli spettacoli saranno vissuti in piena sicurezza, anche perché tutti dobbiamo indossare, da sabato 26 luglio, la mascherina, in tutti i luoghi chiusi ed anche in quelli aperti, in cui non è possibile mantenere la distanza di sicurezza, così come prescritto dalla nuova ordinanaza sindacale, che prevede sanzioni a norma dell’art. 7 del TUEL e della deliberazione del Giunta comunale n. 114 del 23 maggio 2017.
Noi tutti adotteremo un comportamento sano e responsabile, al fine di debellare il Covid-19. 
Buon divertimento a tutti!
Maria Varricchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *