I giallorossi tornano a vincere e conquistano anche il record delle vittorie in campionato

Il Benevento è tornato al Vigorito dopo la breve pausa in Sardegna, vacanza promessa per la promozione.
Nello stadio cittadino la squadra ha avuto di fronte il Livorno, ultimo in classifica, matematicamente retrocesso.
Tutto sommato una gara guardabile con i toscani alla ricerca del colpaccio ed il Benevento in fase di ristagno, ma non troppo.
Inzaghi da fiducia ad alcuni giovani con Basit e Rillo nella formazione titolare ad inizio gara.
Un 3 a 1 per i giallorossi che così inanellano un altro record, quello delle vittorie  in un campionato.
Alla fine la statistica dà al Benevento una percentuale di possesso palla, ma anche una parità sui tiri in porta.
E sì che proprio il portierino giallorosso è stato il migliore in campo. Montipò si è prodotto al meglio del suo repertorio ed il gol subito è venuto su rigore per fallo di mano di Schiattarella in piena area.
Montipò si è fatto trovare sempre attento soprattutto sui velenosi palloni sparati dagli attaccanti toscani da fuori area.
La squadra all’inizio ha faticato a trovare i tempi giusti e a proporsi in avanti, verso la mezzora questa supremazia si è concretizzata nella rete dell’1 a 0 che porta la firma di Sau. L’attaccante riceve la palla da Moncini in piena area tra un groviglio di avversari e riesce a trovare il tempo giusto per battere a rete e palla alle spalle di Ricci.
Nella ripresa l’aspetto tecnico tattico non cambia se non dopo il calcio (62′) messo a segno da Murilo e che riporta in parità la gara.
Inzaghi  due minuti dopo opera una doppia sostituzione con Di Serio e Tello al posto di Moncini e Improta.
Quattro minuti dopo il Benevento torna in vantaggio con la seconda rete che porta la firma di Sau che in piena area di rigore trasforma con un colpo di testa un assist al bacio dell’indomabile capitan Maggio.
Il Livorno  opera due sostituzioni, seguito dal Benevento. Inzaghi tira fuori Insigne e Rillo, mettendo dentro Pastina e Kragl.
La partita non ha molti sussulti se non quella punizione magistrale di Kragl che dalla trequarti infila sotto la traversa, Ricci riesce solo a sfiorare la palla del 3 a 1 finale.
Un buon test, un ritorno alla vittoria, un nuovo record e venerdì prossimo la trasferta a Frosinone, nella gara che all’inizio del campionato si prevedeva essere quella decisiva per la promozione.
Ma si sa il Benevento è in A da alcune settimane! (g.b.)

I RISULTATI DELLA XXXIV GIORNATA (XV di ritorno)
Pescara – Frosinone 1-1
Benevento – Livorno 3-1
Cittadella – Ascoli 1-2
Crotone – Salernitana 1-1
Empoli – Entella 2-4
Juve Stabia – Chievo 3-2
Perugia – Cremonese 0-0
Pisa – Trapani 3-2
Pordenone – Cosenza 1-2
Spezia – Venezia 0-1

LA CLASSIFICA
Benevento, punti 80; Crotone, 62; Spezia, 56; Pordenone, 55; Frosinone, 53; Cittadella, 52; Salernitana, 51; Pisa, 50; Empoli, 48; Chievo, Entella, 47; Ascoli, 45; Cremonese, Venezia, 44; Pescara, Perugia, 42; Juve Stabia, 41; Cosenza, 37; Trapani, 35; Livorno, 21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *