Vitulano: simposio di scultura dedicato alla memoria dell’artista Fabrizio Lorenzani

Si è chiusa il 15 luglio la prima fase del VII Simposio di scultura del Marmo di Vitulano dedicato alla memoria dell’artista Fabrizio Lorenzani.
«L’edizione di quest’anno è già un successo. 21 richieste di partecipazione; 21 proposte artistiche; 9 nazioni coinvolte oltre l’Italia. Un solo artista realizzerà però la sua opera nell’ambito del Simposio», dichiara il Sindaco Raffaele Scarinzi «Un simposio molto particolare per tutti noi perché ricorderemo un grande artista e amico della nostra comunità, Fabrizio Lorenzani».
La Giunta Comunale aveva approvato lo scorso 23 giugno il regolamento dell’evento artistico di quest’anno che prevede una prima fase di raccolta delle idee conclusasi il 15 luglio. Gli scultori, nel presentare i propri progetti, hanno dovuto interpretare un tema molto profondo: la Trascendenza. Chiusa questa prima fase, una Commissione, selezionata tra i migliori profili del panorama culturale locale, avrà il duro compito di selezionare l’artista che realizzerà l’opera a Vitulano.
Italia, Brasile, Bulgaria, Spagna, Romania, Repubblica Ceca, Stati Uniti, Israele, Bielorussia e Iran sono le nazionalità degli artisti che hanno fatto domanda per partecipare all’edizione di quest’anno del Simposio. La manifestazione, in linea con le prescrizioni nazionali e regionali per il contenimento del Covid, si terrà a Vitulano dal 7 al 16 agosto p.v. e sarà arricchita da una serie di iniziative per invogliare i cittadini a visitare il borgo nei giorni dell’evento.
L’esito della valutazione della Commissione e le altre iniziative saranno comunicate nei prossimi giorni.
«Il periodo che viviamo, caratterizzato da una serie di rinunce, ci ha fatto riscoprire il senso della bellezza e per questo abbiamo voluto dare una caratterizzazione più profonda al nostro Simposio di Scultura. L’iniziativa è stata premiata dal panorama artistico internazionale con il forte interesse manifestato». Ad affiancare il Sindaco nell’organizzazione sono in maniera più diretta il consigliere delegato alle politiche culturali Emanuele Calabrese, il consigliere delegato all’urbanistica e alle frazioni Giovanna Mazzone e il Rup Pietro Cusano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *