I giallorossi rinviano di una giornata la festa della promozione in A

Il Benevento non riesce a vincere ad Empoli e rinvia la festa a lunedì prossimo al Vigorito contro la Juve Stabia.
I giallorossi hanno racimolato un solo punto arrivando a + 23 contro i + 24 della matematica promozione in A. Lo Spezia vincendo a Verona infatti è stata l’unica squadra di vertice  a guadagnare due punti sui giallorossi, visto il pari del Crotone a Perugia e l’inattesa sconfitta del Frosinone in casa contro il Cittadella.
Ad Empoli Maggio e compagni hanno dato vita tutto sommato ad una buona gara, soprattutto sul piano disciplinare ma anche impegnando i rispettivi portieri avversari a ottimi interventi, seppur da tiri da lontano.
E’ mancato però al match più importante della 30°giornata di campionato l’occasione da rete, vuoi per il piazzamento dei due portieri, vuoi per  la mira sbagliata seppur di poco.
E dire che la gara si era messa nel migliore dei modi per accendere il furore tattico, poiché il tiro dell’ex di turno Ciciretti, servito da Antonelli in piena area di rigore, finisce in un provvidenziale intervento di Tello che spedisce alto.
Al 10′ Montipò doveva intervenire spedendo in angolo un pallone destinato al centro area deviato involontariamente da Caldirola.
Al 27′ grande discesa di Maggio che entra in area di rigore  e batte a rete. Il pallone attravera in diagonale tutta l’area piccola senza che nessuno possa intervenire per bloccarla o spedirla in rete e esce dal campo a pochi centimetri dal secondo palo.
Stessa sorte capita al 33′ al pallone calciato da Sau in piena area di rigore, dopo una caparbia azione a difendere palla.
Al 54′ Hetemaj pennella un cross in area per Moncini che colpisce di testa ed il pallone va oltre la traversa.
Al 62’  Tutino riceve palla al limite dell’area e fa partire un pallone che Montipò blocca a terra.
La gara si accende, per modo di dire, sul finire.
Improta si invola nell’area di rigore avversaria lanciato da Coda, superando il diretto avversario e giunto in area, seppur in equilibrio precario, calcia debolmente finendo per servire Brignoli.
Al 93′ punizione battuta da Kragl per la testa di Coda, spostato in area di rigore sul secondo palo, che di prima intenzione calcia spedendo la palla oltre la linea di fondo.
A pochi secondi dal termine buona occasione per l’Empoli ma Moreo raccoglie un pallone battuto da calcio d’angolo e batte di prima intenzione spedendolo sul fondo.
Mancate le occasioni da rete in un gara nella quale il Benevento aveva riposto alcuni sogni record, andati purtroppo vanificati.
Ciò nulla toglie allo splendido cammino in questo campionato della squadra giallorossa.
Solo poche ore e la matematica sarà certamente testimonio del ritorno in A del Benevento con solo sette giornate di anticipo, eguagliando il record detenuto dall’Ascoli. (g.b.)

I RISULTATI DELLA XXX GIORNATA (XI di ritorno)
Trapani – Frosinone 3-0
Chievo – Spezia 1-3
Cremonese – Cosenza 0-2
Empoli – Benevento 0-0
Frosinone – Cittadella 0-2
Juve Stabia – Livorno 2-3
Perugia – Crotone 0-0
Pisa – Pescara 2-1
Entella – Salernitana 1-0
Venezia – Ascoli 2-1

LA CLASSIFICA
Benevento, punti 73; Crotone, 51; Spezia, 50; Cittadella, 49; Frosinone, 48; Pordenone, 46; Salernitana, 43; Chievo, 42; Entella, Empoli, 41; Pisa, Perugia, 40; Pescara, 38; Venezia, Juve Stabia, 36; Cremonese, 33; Ascoli, 32; Cosenza, 30; Trapani, 28; Livorno, 21

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *