Movida in città: i Carabinieri denunciano cinque persone per vari reati

In questo fine settimana di ripresa delle attività economiche, sono stati realizzati servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto delle condotte illegali ed in particolare per vigilare sui comportamenti giovanili relative alle restrizioni imposte dalle normative nazionali e regionali connesse all’emergenza sanitaria, durante la cosiddetta movida. In particolare, nel capoluogo e San Giorgio del Sannio  i Carabinieri del Compagnia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Benevento hanno deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica le seguenti persone:
– un beneventano di 43 anni, sottoposto agli arresti domiciliari, con permesso di due ore a recarsi presso il l’Ufficio S.E.R.T. dell’A.S.L. di Benevento per il recupero di tossicodipendenti, è stato sorpreso dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile mentre cedeva una dose di stupefacente, tipo eroina, ad un tossicodipendente in cambio di 30 euro;
– gli stessi militari, nel corso di una perquisizione personale e successivamente domiciliare di un 31 enne della provincia di Avellino, hanno rinvenuto e sequestrato un involucro di sostanza verosimilmente cocaina di circa 1 grammo e circa un grammo e mezzo di marijuana ed un bilancino di precisione;
– un 50enne della provincia di Avellino, trovato alla guida di auto Peugeot 306, sottoposta a confisca dalla Prefettura di Savona, è stato deferito per falsità ideologica dal Nucleo Operativo e Radiomobile per aver denunciato falsamente lo smarrimento della carta di circolazione dello stesso veicolo, che è stato ritirato e affidato in custodia ad una ditta autorizzata;
– noto pregiudicato beneventano di 45 anni è stato sorpreso  in questo centro dall’equipaggio della Radiomobile alla guida di un veicolo senza essere in possesso della patente ed è stato deferito anche per appropriazione indebita dell’autovettura di proprietà di altra persona. L’auto è stata affidata ad una ditta autorizzata;
– infine, a Benevento, un minore 15enne dell’hinterland di Benevento è stato deferito dai militari perché ritenuto responsabile del reato di rapina nei confronti di un 18enne di Apice. Si accertava che il minore, con un coltello a serramanico, minacciava il giovane apicese e si faceva consegnare una somma di denaro di 20 euro e il suo documento di riconoscimento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *