Misericordia di Benevento e Slow Food insieme per il Mercato della Terra

I Volontari della Misericordia di Benevento saranno presenti domenica al fianco dello Staff di Slow Food Benevento in occasione dell’edizione mensile del Mercato della terra. Sarà strutturato infatti con il contributo dei Volontari della Misericordia un apposito percorso di ingresso controllato e contingentato nei flussi, con obbligo per tutti di guanti e mascherine e controllo della temperature corporea. Detergenti e guanti, in caso i visitatori ne fossero 
sprovvisti, saranno forniti da Slow Food Benevento.
In questa edizione partirà anche l’iniziativa della spesa sospesa. “Con slancio abbiamo accettato l’invito alla collaborazione con la Condotta Slow Food di Benevento – afferma il Presidente della Misericordia di Benevento Angelo Iacoviello – sia per la validità del Mercato della Terra, sia per l’importante iniziativa della spesa sospesa. In questi mesi di lockdown abbiamo sostenuto alcune famiglie in seria difficoltà economica provvedendo alla consegna settimanale di generi di prima necessità, e questa occasione di Domenica è un occasione per continuare tale azione solidale”.
“Per andare incontro alle numerose esigenze di tante famiglie bisognose, e sostenere  i produttori che in questi mesi hanno fatto fatica ad affrontare la crisi economica dovuta al Covid-19 – afferma Giancarlo De Luca Fiduciario della condotta Slow Food Benevento –  grazie alla collaborazione con la Misericordia di Benevento, abbiamo deciso di avviare una concreta azione di solidarietà. Slow Food Benevento raccoglierà e acquisterà  i beni alimentari ancora disponibili a fine vendita, inoltre i consumatori che faranno la spesa domenica 21 presso il Mercato della Terra del Sannio potranno fare una donazione volontaria, in prodotti o in denaro, che servirà per comporre i pacchi da donare ai cittadini beneventani che ne hanno bisogno e che poi saranno distribuiti grazie alla disponibilità dei Volontari della Misericordia di Benevento”.
L’invito pertanto è rivolto a tutta la cittadinanza, sia per apprezzare prodotti genuiti del territorio, ma anche per un gesto di solidarietà concreta che contribuirà ad alleviare le difficoltà di alcuni nuclei familiari in questo contesto particolare che stiamo vivendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display