Cinema a Benevento; il 15 giugno riapre i battenti l’Arena Gaveli

Il cinema ha bisogno di spazi e di luoghi di incontro, di grandi schermi e sensazioni condivise, in un momento come questo è quanto mai importante per il territorio e le persone che la cultura ritrovi la sua naturale collocazione, per questo il Multisala Gaveli di Benevento, la prima in Campania a farlo, ha scelto di ripartire con l’apertura, dal prossimo 15 giugno, dell’Arena Gaveli, una programmazione estiva all’aperto che si terrà nello spiazzale antistante il multisala, in modo da  consentire agli spettatori di poter finalmente tornare a godere del classico spettacolo cinematografico in tutta sicurezza, all’aria aperta e con il giusto distanziamento.
Lo spettacolo in esterno consente una maggiore sicurezza come contemplato dalle norme anti covid-19 ma allo stesso tempo le poltrone (opportunamente distanziate) e il grande schermo con relativo impianto audio di qualità, potranno restituire allo spettatore l’esperienza cinematografica pura, quella che ci è stata negata da inizio marzo in poi e che né l’home video, né formule ibride come il Drive-in possono sostituire. L’apertura serale proseguirà per tutta l’estate e consentirà al pubblico di poter recuperare la visione di alcuni titoli usciti nel periodo immediatamente precedente al lockdown (come i pluri-premiati Pinocchio e Il Traditore) ma anche di poter vedere in prima visione alcune uscite estive importanti come ad esempio l’ultima produzione Disney. 
L’arena continua una tradizione di attenzione e di promozione del cinema e della cultura cinematografica che il Gaveli ha portato avanti anche durante la pandemia con l’iniziativa “#IoRestoACasa "Ai tempi del Coronavirus”, realizzata in collaborazione con il festival del cinema nelle aree interne “Corto e a capo – Premio Mario Puzo”. Si tratta di una selezione di cortometraggi realizzati in isolamento nel periodo di quarantena, che raccontano attraverso le immagini il periodo del Corona Virus visto dai diversi autori. I corti saranno presentati la sera del 18 giugno in un evento ad esso dedicato che precederà la visione del film in programma e che vedrà la presenza di ospiti e alcuni degli autori. Un ipotetico passaggio di consegne tra le immagini dell’isolamento e quelle che potremo finalmente condividere sul grande schermo.
La collaborazione del Gaveli con il festival del cinema nelle aree interne Corto e a capo proseguirà anche in agosto, dal 18 al 23, con eventi e proiezioni in occasione del premio Mario Puzo e promuovendo e sostenendo il "Premio Gaveli Donna" contro la violenza sulle donne e la loro discriminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *