25 aprile: liberatori senza gloria. I crimini alleati e le stragi partigiane

Nel corso dei conflitti l’uomo tende a perdere la sua dimensione umana per accostarsi a quella animale. Atti eroici e nefandezze si confondono nel vortice degli eventi.
Dei crimini compiuti dagli sconfitti durante la seconda guerra mondiale sappiamo tutto o quasi, ne sono pieni i libri di storia e ci vengono rammentati ad ogni piè sospinto, ma cosa sappiamo delle nefandezze dei vincitori? Delle angherie degli alleati nei confronti dei prigionieri di guerra e delle popolazioni civili sottomesse?
E del lato oscuro della resistenza, quello fatto di processi sommari, fosse comune e violenze sulle donne… cosa ci è dato sapere?
Praticamente nulla. Dal libro della storia mancano tante, tantissime pagine.
E’ arrivato il momento di scriverle e di sollevare quel velo di omertà e ipocrisia che da oltre settant’anni copre le malefatte dei vincitori. Non per spirito di rivalsa, ma per amore di verità. Perché la storia o la si racconta tutta e per intero, o e meglio tacere. 
“Liberatori senza gloria” di Gianfredo Ruggiero, diistribuito da Amazon, 160 pagine € 8 – E-Book € 2,99.  Oppure richiedere copia all’autore: ruggierogianfredo@libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Banner to display

No Banner to display

No Banner to display