Diocesi di Cerreto: un’asta on-line di opere d’arte in favore delle povertà invisibili

Il mondo dell’arte e dell’artigianato del territorio diocesano, in un momento così difficile per il nostro Paese, si unisce in favore delle povertà invisibili del territorio e dà vita a “Pandemica”, un’asta on-line per diffondere empatia.
Nasce con questo spirito e con questa speranza, il progetto ideato dalla Pastorale Sociale e del Lavoro, che ha trovato la preziosa collaborazione del progetto Policoro, della Caritas diocesana, della Cooperativa sociale di comunità iCare e della Pastorale della Salute: insieme per tendere una mano alle tante povertà invisibili del territorio diocesano.
In questo momento di lockdown, in cui tutti siamo chiamati all’isolamento, diversi Uffici di Curia hanno coinvolto 27 persone tra artisti e artigiani, che con encomiabile entusiasmo hanno messo a disposizione la loro professionalità, la loro arte, il loro lavoro, le loro energie, donando una loro opera che sarà all’asta da sabato 11 aprile a sabato 25 aprile.
Chi si aggiudicherà l’opera, dovrà effettuare il pagamento tramite bonifico sul conto corrente intestato alla Caritas diocesana di Cerreto (codice iban IT31E03069096061 00000 106771) e l’intero ricavato dell’asta sarà interamente devoluto in favore di persone fragili e famiglie in difficoltà. Chiunque potrà acquistare e dare, così, un contributo in cambio di un’opera d’arte o di artigianato di alta qualità.
Così il neo Direttore della Pastorale Sociale e del Lavoro, Fabio Della Ratta, artista sannita in arte Biodpi (saranno naturalmente all’asta anche alcune sue opere): “Cogliamo l’occasione per ringraziare con profonda gratitudine tutti gli amici che hanno creduto in questo progetto – Latino Aldi aka Larva, Ottavio Coppola, Teresa Corsini, Ivan Del Giudice, Errico Di Cerbo, Genny Di Lorenzo, Maria Focareta, Carmine Foschino aka Korvo, Michela Gagliardi, iCare cooperativa sociale di comunità, Carmen la Rocca, Antonio Lavorgna, Sofia Maglione,Irene Nhién, Domenico Olivieri aka JSD, Karolina Klaudia Pieciak aka Karol, Gianluca Raro, Alfonso Ruggieri, Aureliana e Michela Scotti, Angela Tammaro, Salvatore Troiano, Alessio Verna, Francesco Visco, Domenico Tirino e Ceccarelli Caterina duo NAF -MK, Silvia Zani – consentendoci di radunare un’eccezionale raccolta di pezzi unici, di grande valore e carichi di contenuto simbolico. 
Il nostro è un grande lavoro corale e siamo certi di poter contare su un pubblico numeroso e sulla generosità dei partecipanti all’asta, per poter consegnare a tanti “invisibili” un esempio concreto di solidarietà e di empatia”. 
La pandemia ha generato una grave crisi economica che ha reso povere anche famiglie che fino a pochi mesi fa non lo erano, ha moltiplicato i poveri e li ha condotti più vicino a noi, anche se la maggior parte di essi sono coloro che noi non vediamo: i poveri nascosti, famiglie che non hanno più il lavoro e nessun diritto alle misure anti covid19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *