Maxi operazione di controllo dei Carabinieri su un vasto territorio provinciale

Nella serata di ieri i militari della Compagnia Carabinieri di Montesarchio hanno eseguito una vasta e diversificata operazione di perlustrazione e controllo del territorio tesa principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio, al controllo della circolazione stradale e alla lotta contro l’uso e/o spaccio di sostanze stupefacenti.
Il servizio ha interessato tutti i comuni rientranti nella competenza della Compagnia CC di Montesarchio con il conseguimento dei seguenti risultati:
– in Paupisi, militari del locale Comando Stazione CC hanno tratto in arresto un 47enne del posto in esecuzione di ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Benevento – Ufficio Esecuzioni Penali – in quanto lo stesso deve scontare la pena della reclusione di anni 5 e mesi 3 poiché ritenuto responsabile dei reati di ricettazione, truffa aggravata e falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico commessi in Paupisi, San Marco dei Cavoti, Pietrelcina e Benevento negli anni 2010/2012. Lo stesso veniva tradotto presso la casa circondariale di Benevento a disposizione dell’A.G.;
– in Pannarano, militari del Comando Stazione CC di Montesarchio hanno tratto in arresto un 26enne del luogo in esecuzione di ordine per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore (SA) in quanto lo stesso deve scontare la pena della reclusione di mesi 6 e giorni 17 poiché ritenuto responsabile dei reati di evasione e furto aggravato commessi in Eboli (SA) e Pannarano nell’anno 2016.  
Inoltre:
in Limatola, militari del Comando Stazione CC di Dugenta deferivano in stato di libertà un pregiudicato 48enne della provincia di Caserta per furto con destrezza poiché si accertava che lo stesso aveva asportato un portamonete all’interno di un bar;
– in provincia di Caserta, militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Montesarchio, a seguito di perquisizioni domiciliari deferivano in stato di libertà due pregiudicati napoletani, resisi responsabili di detenzione illegale di armi e munizionamento e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché trovati in possesso di un coltello a molletta, n. 17 proiettili e 15 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, il tutto sottoposto a sequestro penale; 
– in Limatola, militari del Comando Stazione CC di Dugenta deferivano in stato di libertà due pregiudicati, di anni 26 e 30, entrambi della provincia di Caserta per favoreggiamento personale;
– in Campoli del Monte Taburno, militari del Comando Stazione CC di Cautano deferivano in stato di libertà un 36enne, già noto alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in quanto trovato in possesso, a seguito di perquisizione veicolare, di gr. 1 di sostanza stupefacente del tipo cocaina e gr. 7 di sostanza stupefacente del tipo hashish, poi sottoposta a sequestro penale;
– in Limatola, militari del Comando Stazione CC di Dugenta deferivano in stato di libertà un pregiudicato 42enne del luogo per ricettazione in quanto veniva trovato in possesso di un telefono cellulare che era stato denunciato oggetto di furto:
– in Montesarchio, militari della Stazione CC di Ceppaloni e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Montesarchio, a seguito di perquisizioni personale e domiciliare deferivano in stato di libertà un 26enne del posto, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, in quanto trovato in possesso di 7 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, gr. 5 di hashish e di un bilancino di precisione, il tutto sottoposto a sequestro penale. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *