Castelvenere: la locale banda protagonista di un importante masterclass musicale

Dopo il grande successo che il Complesso bandistico ‘Città di Castelvenere’ (banda, coro e majorette) ha registrato nella suggestiva cornice del Castello aragonese di Bacoli, in occasione della chiusura degli eventi per il Centenario del riconoscimento dell’autonomia comunale e dell’VIII edizione della Festa del mandarino dei Campi Flegrei, domenica 2 febbraio la banda e il Centro educazione musicale permanente (Cemp) hanno vissuto una intensa giornata musicale.
Infatti, presso il Centro Xewkija si è svolto il primo Masterclass 2020 – Concerto dei corsisti ‘Cemp Ensemble’. L’incontro, al quale hanno partecipato circa settanta musicisti, è stato organizzato dall’instancabile maestro Giovanni Battista Iannucci, dal presidente Enrico Liberti, e da Mimmo Sagnella, delegato dell’Amministrazione comunale per il Cemp.
L’evento è stato coordinbato dal maestro e compositore Nicola Hansalik Samale, che ha presieduto, in mattinata, una lezione teorica di concertazione. A seguire, nel primo pomeriggio, sono state impartite lezioni pratiche e, a conclusione dell’intensa giornata, è stato organizzato un concerto durante il quale sono stati eseguiti brani di Stravinsky, Holst e dello stesso maestro Samale.  
A conclusione della manifestazione sono stati conferiti ai musicisti i diplomi di partecipazione, mentre al maestro Samale sono stati offerti una targa ricordo e una bottiglia da collezione di ‘Città Europea del Vino’, recante il logo disegnato dal maestro Mimmo Paladino.
Grande l’entusiasmo dei musicisti, del pubblico presente e dello stesso maestro, di origini triestine, che ha vissuto e vive un’intensa vita tra teatri e conservatori e che ha promesso di ritornare a Castelvenere per il piacere di dirigere ancora una volta una banda che, a suo dire, per entusiasmo, costituisce “un’oasi nel deserto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *