Cerreto Sannita: chiude con un bilancio positivo la mostra-concorso “Presepiarte 2019/2020”

Si è conclusa con la premiazione dei vincitori l’edizione 2019/2020 di “Presepiarte”, la mostra concorso di presepi in ceramica che si tiene durante le festività natalizie a Cerreto Sannita. Addirittura 72 le opere in mostra quest’anno, un vero e proprio record che testimonia la ribalta nazionale che ormai merita questa manifestazione unica nel suo genere e che può vantare solo tentativi di emulazione. Il concorso era riservato ai ceramisti dei comuni iscritti all’Associazione Italiana Città della Ceramica, oltre che agli alunni dei licei artistici e agli artisti ceramisti dei medesimi comuni.
Due le principali sezioni di concorso, quella plastica e quella pittorica, con le singole opere valutate da una giuria presieduta dal professor Antonino Maddonni e composta da Giuseppe Zoschg, direttore del Museo della Ceramica di Cerreto Sannita, Ferdinando Creta, direttore dell’Area Archeologica del Teatro Romano di Benevento e dalla professoressa Patrizia Colucci in qualità di componente della Commissione Museo Civico di Cerreto Sannita.
Il premio di 1000 euro nella sezione plastica è stato suddiviso ex aequo da Francesco Foggia di Grottaglie e Lucio Liguori di Vietri sul Mare, mente in quella pittorica ha trionfato Rita Cafaro di Cava de’ Tirreni che incassa un assegno da 500 euro. Tutte le opere premiate diventeranno proprietà del Comune di Cerreto Sannita e saranno esposte preso il Museo della Ceramica. Le opere in concorso i cui autori hanno autorizzato la vendita, sono state assegnate tramite un’asta di beneficenza, il cui ricavato sarà interamente devoluto all’Associazione “Pandora Artiste Ceramiste” per finanziare il progetto “Pandora Ability” espressamente dedicato alle persone diversamente abili. Lo scopo è quello di promuovere il lavoro come strumento di aggregazione ma soprattutto espressione e compimento del proprio essere. L’obiettivo è altresì quello di sostenere la condizione di benessere psicofisico delle persone con disabilità motorie e mentali, inserendole in una specifica esperienza sociale e lavorativa nel campo ceramico.
“Il senso di una manifestazione come PresepiArte – ha sottolineato Lucio Rubano – è proprio quello di mettere l’arte al servizio della solidarietà. Rubano è stato non solo banditore dell’asta delle opere ma anche gran cerimoniere della premiazione. Il vice presidente dell’Associazione Nazionale Città della Ceramica ha espresso il suo compiacimento per la crescita esponenziale della manifestazione. “Permettetemi di ringraziare il presidente della Banca di Credito Cooperativo di San Marco dei Cavoti e Calvi, Luigi Zollo (che ha una sede anche a Cerreto) – ha spiegato Rubano – per aver sponsorizzato i premi in denaro assegnati ai vincitori, e tutti quelli che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione. Se Presepiarte ormai è una solida realtà nel panorama nazionale è anche merito loro”.
Ricordiamo che Presepiartericade nella IV edizione del contenitore “Decori & Sapori d’Autunno” che si concluderà a giugno prossimo con Mondial Tornianti in Tour, una due giorni dedicata all’antica arte del tornio.

 [DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *