La comunicazione e i suoi linguaggi saranno il tema del 26° anno sociale dell’Uselte Auser

Uselte Auser (Università sannita dell’età libera e della terza età) sta per avviare il 26esimo anno di attività finalizzate, come da statuto, al miglioramento della qualità della vita attraverso la formazione permanente, il cui scopo è quello di suscitare curiosità, interesse, conoscenza in soggetti che spesso vivono l’età postlavorativa in condizione di abulia e isolamento, e nello stesso tempo favorirne la cittadinanza attiva e consapevole anche come difesa contro tentativi di operazioni scorrette. Proprio per questo saranno curati anche gli interessi di quanti trovano difficoltà nell’utilizzare le nuove tecnologie e interpretare i nuovi sistemi di comunicazione. Inoltre si creeranno opportunità per “gli interessi minori”, vale a dire saranno accolte le richieste di quanti, sebbene non numerosi, preferiscono spendere il loro tempo libero in altre attività, come il ballo o la pittura, il bricolage oppure il corso di inglese. Continueranno comunque a svolgersi le tante altre attività che corredano il nostro percorso, dalla ginnastica dolce ai concerti, dalle conferenze ai readings di poesia, dal cineforum agli incontri conviviali, alle giornate a tema, e infine alle gite, seguite dalla maggior parte degli associati con molto interesse ed entusiasmo. Sono attivi anche progetti con alcune scuole cittadine, mentre è terminato il progetto con la sezione femminile della locale Casa Circondariale. Va detto che tutte le iniziative (tranne le gite) sono gratuite per i soci e i simpatizzanti che sono invitati comunque a iscriversi e a regalare una tessera agli amici, perché è con il ricavato delle iscrizioni che è possibile far fronte agli impegni associativi, non usufruendo di fondi di altra natura, né pubblici, né privati.   
Il tema che USELTE tratterà nell’anno sociale 2020 è “La comunicazione nella molteplicità dei suoi linguaggi”. Il primo incontro ci sarà il giorno 7 gennaio 2020 sempre nella sala Cesvob al palazzo del volontariato, viale Mellusi 68, Benevento, alle ore 17. Titolo dell’incontro: ”Racconto di una giornata atipica”, un lungo “racconto” in cui si toccano svariati temi: inclusione, introspezione, amore, non ultimo lo stupore per la conoscenza. Gli interpreti saranno Milena Di Rubbo e Alfredo Martinelli (duo Madir) attraverso l’esecuzione di brani musicati e la lettura di poesia e narrativa. Sarà lasciato spazio all’interazione dei presenti. Due interventi musicali affidati agli artisti Nadia (violinista) e Giorgio (chitarrista) DE Ieso introdurranno e concluderanno la serata.

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *