Ponte: inaugurata la mostra dei presepi diretta da Nicola Pica

Pochi giorni fa è stata inaugurata a Ponte la mostra dei presepi ‘Seguendo la Stella’ all’interno del concorso del Presepe tradizionale ed artistico. Un concorso, giunto alla terza edizione, che ha il Patrocinio del Comune di Ponte, del gruppo parrocchiale Anspi – Parrocchia Santa Generosa, la Pro Loco ‘Ad Pontem’, l’istituto comprensivo di Ponte e l’associazione italiana Amici del Presepe.
Direttore artistico il maestro Nicola Pica e ‘regista’ di tutto don Alfonso Calvano, insieme naturalmente ai tanti volontari della parrocchia e della Pro Loco Ad Pontem.
Nel corso della serata in tanti hanno partecipato al taglio del nastro con il sottofondo della zampogna che ha intonato la novena di Natale di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, la bellissima Tu Scendi dalle Stelle.
Ad aprire la serata è stato il parroco don Alfonso che ha sottolineato l’importanza del Presepe: “Per noi Cristiani realizzare il presepe significa testimoniare la nostra fede che è il nostro DNA. Il Presepe nasce dal Vangelo, ed è il punto di riferimento per le famiglie. Lo possiamo costruire in tutti i modi possibili ed immaginabili ma c’è una dominante comune in tutte le idee di presepe e in tutte le strutture artistiche: la capanna, la Grotta di Betlemme con Giuseppe, Maria e il Bambinello. Tutto questo è il Vangelo. La cultura del presepe rappresenta nelle nostre comunità e nelle nostre famiglie una realtà cristiana. Ecco perché condividendo l’idea con Nicola Pica, che ringrazio, abbiamo organizzato questa rassegna dei Presepi. E’ una vera riscoperta delle tradizioni per comunicare la fede. E questo è un segno di affetto verso la nostra cultura. La costruzione di questi meravigliosi presepi – ha aggiunto don Alfonso – è stata fatta oltre che con occhio artistico anche con tanta fede e l’ho notato poiché tutti gli artisti hanno posizionato la capanna al centro o in bella mostra della struttura, facendo riscoprire la bellezza della nostra fede e del nostro essere Cristiani”. Da qui le conclusioni : “Il Bambino che nasce porta a tutti noi speranza di vita e nuova luce che illumina la nostra strada”.
Il curatore della mostra Nicola Pica ha invece affermato “Che a questa edizione hanno partecipato molti di più rispetto allo scorso anno; dunque e’ un crescendo con moltissimi presepi.  Questo concorso è uno dei primi della provincia e  il mio impegno è e sarà quello di continuare a farlo crescere. E poi la collaborazione con l’istituto comprensivo di Ponte è importantissima e per questo ringrazio la dirigente scolastico Viscariello Marlene e le maestre D’arte di Ponte – Paupisi e Torrecuso“.
La mostra è aperta tutti i sabato e le domeniche, fino al 6 gennaio, presso il salone parrocchiale della Chiesa di Santa Generosa a Ponte. È proprio il 6 gennaio, giornata dell’Epifania, ci sarà la premiazione… E comunque per la Commissione giudicatrice non sarà semplice visto che tutti i presepi al concorso meritano di stare sul podio. 

 [DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *