Biagio Izzo affolla il Teatro Massimo, questa volta con “Tartassati dalle tasse”

L’inaugurazione della Stagione Palcoscenico Duemila di quest’anno, al Teatro Massimo, ha registrato il pieno, grazie soprattutto al ruolo da mattatore, svolto, come sempre egregiamente, da Biagio Izzo, che ha interpretato il ruolo di un imprenditore, Innocenzo Patanaro. Costui ha realizzato un vero e proprio esperimento culinario, creando un connubio tra la cucina napoletana ed il sushi giapponese, oggi molto di moda, tanto che ha chiamato il suo ristorante: ”Sushi all’acqua pazza”. L’esperimento riesce però ad attirare in qualche modo l’attenzione della solerte Guardia di Finanza, nella persona del maresciallo, Gilberto La Scorza, interpretato da Mario Porfito, che cercherà di capire, di quanto egli evada le tasse. Si scatena così una vera e propria guerra tra l’imprenditore e lo Stato, lotta che darà via ad una serie di esilaranti momenti di vera e propria comicità, basata sull’equivoco, ricca di sfumature e su tutto però farà da coronamento l’amore paterno, per la sua unica figlia, Valentina…  
Una commedia che ha visto così la bravura di Momoro Kazzumi, il cuoco giapponese, che tutto sommato ha provocato l’accertamento, della Guardia di Finanza. Tutto il cast, composto , inoltre da  Magdalena  Grochowsha, Arduino Speranza, Roberto Giordano, Adele Vitale, ha recitato sulle scene, illuminate da  Francesco Adinolfi e  create da Luigi Ferrigno. Quest’ultimo in contemporanea ha sistemato sui due lati del  palcoscenico, da una parte l’interno del ristorante, dall’altro  quello dell’ufficio della Guardia di Finanza, situata al settimo piano, di un edificio, con l’ascensore guasto. I costumi sono stati realizzati da Marianna Carbone, le musiche da Antonio Caruso, la produzione esecutiva da Giacomo Monda. Ci dobbiamo complimentare con tutti ed in particolar modo con Eduardo Tartaglia che ha scritto e diretto la commedia
Bellissimo il ringraziamento a fine spettacolo di Biagio Izzo, il quale così ha  commentato: ”Sono anni che continuiamo a venire il questo Teatro e, finché verrete voi, ci  verremo anche noi…”
Poiché tra il pubblico era presente, Massimo Coda, attaccante  del Benevento, Izzo gli ha rivolto un particolare saluto dicendo: ”Mi raccomando quest’anno in serie A”…… 
Non possiamo mancare al prossimo appuntamento, il 31 gennaio 2020, con “Mostri a parte” di e con Maurizio Casagrande. 
Auguri a tutti di Buone Feste.
Maria Varricchio

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *