I giallorossi trovano il riscatto e riprendono la fuga in classifica

Il Benevento contro una coriacea Cremonese trova subito il riscatto dopo la pesante sconfitta di Pescara. Un 2 a 0 perentorio con Coda e Improta nel tabellino dei marcatori.
Una bella partita tutto sommato, dove nel primo tempo le squadre si sono affrontate con caparbietà e ottima tecnica. Un rimbalzarsi di cambiamenti di fronte.
Inzaghi schiera Antej al posto di Maggio e preferisce Armenteros a Sau a fianco di Coda.
Poche le occasione sotto le due porte; prima Viola, al 40′, impegna Ravaglia che smanaccia il pallone, poi botta di Coda, un minuto dopo, con il pallone che finisce fuori di poco. Ed un minuto dopo, al 42′, occasione per i grigiorossi. Arini manda fuori il pallone a pochi passi dalla rete.
Nel secondo tempo il Benevento innesta una marcia in più e in pratica chiude nell’angolo gli uomini di Barone. E’ Tello in questi minuti a mettersi in evidenza e al 49′ spara su Ravaglia un pallone al bacio di Coda. Due minuti più tardi botta di Viola e sul tap in Tello mette dentro, ma era in fuorigioco.
Poi al 60′ ci prova Kragl da fuori con una botta potente ma fuori dallo specchio della porta.
Prima sostituzione del Benevento, esce Hetemaj ed entra Schiattarella (62′). Poi Tello con un colpo di testa (64′) che il portiere avversario respinge. Al 66′ la rete giallorossa. Palla deliziosa a seguire di Kraigl per Coda che in velocita, da posizione defilata, batte Ravaglia.
Nonostante il vantaggio il Benevento continua a spingere. Solo al 72′ si vede in area Renzetti che dopo aver saltato un avversario batte a rete con Montipò che ribatte in angolo. Al 76′ seconda sostituzione per il Benevento, esce Kragl per Improta. Un’altra sostituzione di Inzaghi: all’83’, Maggio al posto di Armenteros. La Cremonese si impegna per agguantare il pari, ma Montipò è chiamato all’ordinaria amministrazione.
Quattro i minuti di recupero, e al 93’ contropiede giallorosso di Tello che in piena area avversaria vede Improta tutto solo al centro e per Riccardo (meno male che c’è il Riccardo cantava, Giorgio Gaber) facile era la conclusione a rete per il 2 a 0 finale.
Coda torna nel tabellino dei marcatori con una rete alla par sua. La squadra si è mostrata compatta, anche se non usa le fasce. Ma questa è la caratteristica della scelta di Inzaghi, pur avendo sulle fasce atleti abili nell’affondo.
La vittoria  contro la Cremonese riporta il Benevento solitario in testa alla classifica, dopo lo scivolone del Crotone a Verona contro il Chievo. Ma domenica, alle 21, la squadra è chiamata ad un nuovo impegno casalingo contro un’altra pretendente al trono della seria A, l’Empoli.
Una gara da affrontare con calma e gesso e tanta intelligenza per incamerare bottino pieno in questo doppio turno consecutivo al Vigorito. I presupposti per una gara di alto livello ci sono, con la speranza che l’aria della prima in classica non finisca con l’appagare i giallorossi. (g.b.)

I RISULTATI DELLA X GIORNATA DI ANDATA
Chievo – Crotone 2-1
Cittadella – Livorno 1-0
Empoli – Spezia 1-1
Juve Stabia – Pescara 2-1
Perugia – Ascoli 1-1
Pisa – Salernitana 2-1
Venezia – Pordenone 1-2
Entella – Cosenza 1-0
Benevento – Cremonese 2-0
Frosinone – Trapani 3-0

LA CLASSIFICA
Benevento, punti 21; Crotone, 18; Chievo, Empoli, 17; Ascoli, Perugia, Cittadella, 16; Pordenone, Salernitana, Entella, 15; Frosinone, Pisa, Pescara, 13; Venezia, Cremonese, 12; Venezia, 11; Juve Stabia, 10; Cosenza, 8; Livorno, 7; Trapani, 6

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *