Seminario a Benevento sui nuovi approcci alla cura di patologie articolari

“Un nuovo approccio di trattamento nella patologia articolare. Dalla cellula al metallo” è il tema del seminario formativo in programma il prossimo sabato 14 settembre a Benevento presso la sede Fo.Svi.Ter. in contrada Piano Cappelle 129 (nei pressi del MUSA) riservato a medici e fisioterapisti e che prevede il rilascio per i partecipanti di 5 crediti ECM.
Il corso è organizzato da Formazione Salute in partnership con Fo-Svi.Ter. in collaborazione con il dottor Marco Collarile e l’équipe di Ortopedia della Clinica Humanitas “Castelli” di Bergamo.
L’evento formativo, a titolo gratuito e ristretto alle prime 50 iscrizioni (anche se le richieste sono state oltre il doppio) patrocinato dall’Ordine dei Medici di Benevento, vedrà in veste di relatori i dottori Marco Collarile, Vincenzo Madonna, Vincenzo Condello, Arcangelo Russo, Francesca De Caro e Gaetano Pezzella.
Il corso si propone di aggiornare il medico di medicina generale, fisiatri e fisioterapisti per la comprensione dei migliori percorsi di cura secondo le più attuali ed innovative linee-guida e tecniche chirurgiche sulla chirurgia sportiva, protesica e medicina rigenerativa di anca e ginocchio in ortopedia.
I lavori prevedono relazioni frontali ed attività interattive sui temi trattati e momenti di confronto. Il programma, dopo la registrazione dei partecipanti e il caffè di benvenuto alle 8.30, prevede un intervento introduttivo e a seguire un focus sulle varie patologie che affliggono il ginocchio. Alle 9.30 si tratterà l’insufficienza meniscale: suture, scaffold, trapianti e sostituti meniscali. Alle 10.00 il danno  cartilagineo: dalle cellule agli scaffold osteocondrali. Alle 10.30 approfondimento sulla traumatologia dello sport: la chirurgia capsulo-legamentosa per evitare il danno articolare. Seguirà discussione su queste prime tematiche e poi alle 11.30 si riprende con il conflitto femoro-acetabolare, il trattamento dell’anca dall’artroscopia alla chirurgia protesica mininvasiva. Alle 12.00 si parla del nuovo approccio alla chirurgia protesica: mininvasività, fast-track e chirurgia robotica. Alle 12.30 previste una ulteriore discussione e le conclusione. Alle 13.00 la prova di apprendimento ECM farà da prologo alla conclusione dei lavori, fissata per le 13.30.   

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *