Vasta operazione di controllo sicurezza operata dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio

Vasta e diversificata operazione di perlustrazione e controllo del territorio condotta nella serata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Montesarchio, su disposizione del Comando Provinciale di Benevento, finalizzata principalmente al contrasto dei reati di tipo predatorio ed al controllo della circolazione stradale.
Il servizio, svolto per massimizzare l’attività preventiva e, se del caso, repressiva, ha interessato tanto le vie cittadine quanto le aree rurali delle varie contrade disseminate nel territorio di competenza.
Tale attività che ha visto l’impiego di 8 equipaggi automontati composti da 16 militari dipendenti dalla Compagnia ha consentito di controllare in totale 62 persone di interesse operativo e 41 veicoli, effettuare 8 perquisizioni, elevare 11 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 2 patenti di guida e sottoporre a sequestro 2 veicoli, contribuendo così ad innalzare il senso di sicurezza e fiducia nelle Istituzioni da parte della cittadinanza.
Inoltre sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento:in Sant’Agata de’ Goti militari del locale Comando Stazione CC deferivano in stato di libertà un 45 del luogo per tentato furto. Lo stesso, a seguito di attività investigativa, veniva identificato quale autore di un tentativo di furto in danno di un’azienda locale;
– in Montesarchio militari del locale Comando Stazione CC deferivano in stato di libertà un 27enne per i reati di evasione e furto in quanto lo stesso, sottoposto agli arresti domiciliari, non veniva trovato presso il proprio domicilio a seguito di controllo e si accertava altresì che si era allontanato a bordi di auto oggetto di furto;
in Limatola militari del Comando Stazione CC di Dugenta deferivano in stato di libertà tre persone per disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone, in concorso. Si accertava, a seguito di controllo, che gli stessi, a vario titolo, producevano musica ad altro volume oltre l’orario previsto, creando disturbo alle persone che dimoravano nei pressi.  

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *