Quest’anno, “Il senso dell’essenza”, a Benevento Città Spettacolo

Il fondatore di Benevento Città Spettacolo, Ugo Gregoretti, ci ha lasciati lo scorso mese di luglio, e sarà ricordato con la I° edizione del Premio “Ugo Gregoretti. La sua eredità è proprio in questo suo  progetto culturale, quello di dare alla città di Benevento, l’occasione per essere essa stessa Spettacolo. Una città che funge da palcoscenico, con tutti suoi monumenti, le sue bellezze, sulle quali si muovono gli artisti. Certo non abbiamo più come in passato, nomi quali Gassman, Proietti e altri attori blasonati, veri e propri colossi del teatro italiano, ma non per questo dobbiamo   cessare di alimentare e tener vivo l’interesse per il teatro, coinvolgendo i giovani ad avvicinarsi a questa nobile arte, dando loro delle possibilità, dei trampolini di lancio. 
Il direttore della Kermesse, Renato Giordano, ha profuso il suo impegno, anche considerando i soli 150.000 euro di cui ha potuto disporre. Eppure il cartellone prevede la presenza di Alessandro Sani, che sarà  al Teatro Romano di Benevento alle ore 21 del 25 agosto, giorno in cui  “Il Cuore rilevatore”, di Adgar Allan Poe, con Pietro Paolo Palma e le musiche originali del M° Massimo Varchione, darà il via al Festival daràil Festival. Poi, ancora, vedremo la compagnia Red Roger presenterà “L’Orso” di Anton Cechov; un brano tratto da “La Gerusalemme Liberata” dI Ludovico Ariosto; ”Novecento”, di Alessandro Baricco; “La famiglia”, di Jacques Prevert; ”Storia del Signor G”, un omaggio a Giorgio Gaber;  “Gli innamorati“, di Carlo Goldoni,  con Raffaelle Tassella e Georgia De Conno.
Il Conservatorio “N.Sala” di Benevento, con il  Gran Galà Lirico,  sarà presente presso l’Arco del Sacramento, con la sua Orchestra Sinfonica. Presso la Basilica di San Bartolomeo, assisteremo all’esibizione  dell’Orchestra della tradizione Classica Napoletana  dello stesso Conservatorio.
La canzone trova altri grandi interpreti: Loredana Bertè, Luca Ray, Mugiwara Clique, il tributo a Massimo Ranieri, Paola D’Alessandro, la Salzano Band, Cafè Chantant, Carl Brave, Muzikant, Gianfranco Caliendo, Il Giardino dei Semplici, I Cugini di Campagna, Ice Angels 32.
Radio Company ci terrà compagnia, come lo scorso anno.
Interessante sarà il lavoro del direttore artistico, Renato Giordano, con “Notte d’ Amore e di  Follia” con lo stesso regista Giordano e Viviana Altieri, e con  le coreografie di Saveria Cotroneo. Non mancherà l’angolo per il commento al libro “M. il figlio del secolo”, edito da Bompiani, vincitore del Premio Strega di quest’anno, commento al quale parteciperà l’autore Antonio Scurati. La novità di quest’anno sarà rappresentata dal Videocatechismo della Chiesa Cattolica, della Crossin Media Group, ideato da Don Giuseppe Costa e Gjion Kolndrekaj, patrocinato dal Pontifico Consiglio per la nuova evangelizzazione, in collaborazione con la Chiesa Universale. Sarà proiettato il film “Il Credo” di Gjon Kolndrekaj, con a seguire un dibattito.
Non mancherà la rubrica dedicata ai bambini.
Una rassegna tutta da seguire , che sarà accompagnata in tutto il periodo, da Mostre, sia al Palazzo Paolo V, che alla Rocca dei Rettori, con visite guidate gratuite presso il Museo Arcos.
Ce ne  é  per  tutti i gusti.
Buona estate. 
Maria Varricchio

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *