Spettacolo dell’Unione Cattolica Artisti Italiani alla Rocca dei Rettori di Benevento

Presso la Rocca dei Rettori di Benevento, il 9 giugno 2019 terminerà la mostra di arte contemporanea “Sinergie”, giunta alla V edizione, avente tema “Sacrum et Profanum”, con la direzione artistica di Antonella Botticelli. A conclusione di questa rassegna, il 9 giugno alle ore 21.00 si terrà lo spettacolo inedito dal titolo “Donna di Terra, Signora di Luce”, a cura dell’ UCAI (Unione Cattolica Artisti Italiani) di Benevento, spettacolo che vuole essere d’ impronta fortemente evangelizzatrice.
All’ evento collaborerà il “Centro Studi Carmen Castiello”, e parteciperanno artisti UCAI provenienti da tutta la regione campana.Interverranno la direttrice artistica dello spettacolo, nonché presidente dell’ UCAI di Benevento e cantante Angela Ilenia Adamo (nella foto); l’attrice, cantante e dj Claudia Covino; il cantante Michele Pucillo; il cantante e direttore spirituale dell’UCAI di Benevento don Pietro D’ Angelo; la cantante Adelaide Varricchio; la cantante Raffaella Cimmino; la cantante Stefania Pagano; Miria’ s Gospel Choir; l’ autore di due testi padre Antonino Carillo; i musicisti: Michele Visconte, Giovanni Santamaria, Claudio Patuto, Emilio Silva Bedmar, Marco Barbato, Gabriella Rosato; gli attori: Marika Saquela, Mariarita Bianchini, Virginia Strozzieri, Michele Parente, Emanuela Antonelli, Roberta Izzo; il pittore-iconista Giuseppe Zotti; il fotografo Vincenzo Maio.
Lo spettacolo sposa perfettamente il tema del sacro vs il profano, e la trama “rosa” si sviluppa nella storie che, anche quest’ anno, hanno come protagoniste le donne. Donne importanti di realtà e di fantasia che, spesso mortificate da abusi e ingiustizie, troveranno il riscatto  nella dimensione del racconto teatrale: la Maddalena, Santa Caterina d’ Alessandria, la Venere del Botticelli, la scultrice Camille Claudel ed, infine, la donna senza volto di De Chirico. La loro bellezza, nella connotazione prettamente profana e prosaica, si sublima e si eleva diventando spirituale: una redenzione ( la visione sacra ) che si afferma dopo un percorso di tenebre, piaceri terreni e buio dell’ anima ( la visione profana ), che diventa percorso obbligato di elevazione. Non a caso l’ incipit dello spettacolo vede campeggiare in scena un crocefisso, e il finale di “Donna di Terra, Signora di Luce”, invece, vede la resurrezione della figura femminile, un’ Eva peccatrice che si redime in Maria e si eleva a rango di signora dei Cieli.
Uno spettacolo unico ed inedito che chiude una rassegna, quella di “Sinergie”, sempre pronta a dare voce all’ originalità degli spettacoli UCAI, volti all’evangelizzazione attraverso le arti tutte.
Vincenzo Maio

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *