Un terremoto devastante…

Cari amici, purtroppo la nostra città spesso ha dovuto subire danni causati da infausti movimenti della terra. Questa volta, infatti, nel diario di un mio antenato del diciassettesimo secolo ho trovato una testimonianza relativa ad un tremendo terremoto.
Era il 5 giugno 1688; il mio avo, che gironzolava senza meta tra i vicoli di Benevento, vide all’improvviso il Duomo tremare paurosamente ed infrangersi come un castello di carte. Tutt’intorno, in breve tempo, al posto delle vostre belle tane vi fu soltanto un ammasso di rottami. 2.000 furono i Beneventani che perirono in quell’immane disastro.
Il mio antenato, sconvolto, riuscì a porsi in salvo evitando i pericolosi crolli. Giunto al sicuro su di una collina, gettò uno sguardo alla città e non la vide più. Solo pochi edifici fortunati emergevano tra un mare di macerie.
Sembrava che Benevento dovesse sparire per sempre. Invece…

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *