Concerto di Fabio Concato al Castello di Apice per “Riverberi – Appia in Jazz”

Dopo la tappa di Forchia rinviata al 16 giugno causa maltempo, quella di domani ad Apice può essere considerata la vera e propria serata inaugurale dell’edizione 2019 di “Riverberi – Appia in Jazz”.
L’appuntamento è di quelli da non perdere: nella suggestiva cornice del Castello dell’Ettore nella città vecchia, si esibirà Fabio Concato con Paolo Di Sabatino Trio (Paolo Di Sabatino piano, Marco Siniscalco basso, Glauco Di Sabatino batteria). Ad aprire il concerto dell’artista meneghino, che proporrà i suoi più grandi successi rivisitati in chiave jazz, Ettore Patrevita e Simone Ielardi, che in “Quisisana” presenteranno il loro progetto di musica intuitiva dal quale hanno addirittura tirato fuori un disco (“Primitivo”) molto interessante.
Per l’occasione verrà allestita anche la mostra fotografica “Belvederi e Paesaggi sull’Appia Antica”, che viaggia con la carovana di Riverberi ed è curata da Luca Vernacchio con scatti dei coni ottici dell’Antica Direttrice Romana. 
L’ingresso è completamente gratuito, ma l’accesso alla zona del Castello, interdetta alle auto, sarà disciplinato con l’istituzione di un servizio navetta che da Apice Nuova trasferirà il pubblico ad Apice Vecchia in una manciata di minuti. Il servizio di trasporto sarà in funzione dalle 18.30 ed avrà il costo simbolico di 1 euro a tratta. Il punto di partenza delle navette ed il parcheggio auto sono situati nella stessa zona, ovvero nei pressi della Chiesa di Santa Maria Assunta e del Parco Papa Giovanni XXIII. Le auto potranno essere lasciate in sosta anche lungo le strade limitrofe dotate di carreggiata ampia. Al termine dei concerti le navette ricondurranno il pubblico al punto di partenza. Per quel che riguarda i punti ristoro, nei dintorni del Castello dell’Ettore ad Apice Vecchia ci sono diversi locali, tra bar, wine-bar, osterie e ristoranti attrezzati. Prevista anche una degustazione gratuita di vini del territorio. 

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *