Luigi Bonagura è il nuovo Questore di Benevento

Nella Questura di Benevento, il 2 maggio 2019, si è svolta la cerimonia di insediamento del Questore di Benevento dott. Giuseppe Bonagura (nella foto al centro), 56 anni di Palma Campania, che è alla prima nomina, provenendo dalla Questura di Napoli dove ha rivestito la carica di vicequestore.
Nel successivo incontro con i giornalisti sanniti, Bonagura ha ribadito il principio che lo ha sempre accompagnato nel corso della sua carriera, quello di interloquire con chi ha di fronte, dialogare, parlare, cercare il confronto. Una cosa che solitamente fa prima di tutto con i suoi collaboratori, e poi con tutte le altre persone che incontra nel corso delle sue giornate lavorative.
<<Sono felice di essere a Benevento per diversi motivi – ha esordito – . In primo luogo perché il Capo della Polizia ha ritenuto di non allontanarmi troppo dalla mia famiglia. Mia moglie, che fa il mio stesso lavoro, si trova a Campobasso. In secondo luogo sono vicino alle mie tre figlie che si trovano a Palma Campania, dove ho sempre vissuto. Inoltre ho trovato che Benevento è una città ordinata e pulita, con degli scorci assolutamente gradevoli, con angoli veramente piacevoli da vedere e da vivere. Il lavoro fatto dalle amministrazioni locali sta dando i suoi frutti. Dobbiamo metterci in scia, seguendo questo lavoro per rendere il capoluogo sannita sempre più accogliente, sempre più bello>>.

Il Presidente dell’Assostampa Fuccio mentre dona al nuovo Questore il libro di Edgardo De Rimini sulla Stampa sannita (foto Vincenzo Maio)

Il Questore ha continuato: <<Tutta la mia carriera si è svolta alla Digos di Napoli, dove ho lavorato 23 anni, iniziando da vice-commissario e concludendo da dirigente di questo ufficio. Dopodiché ho lavorato quattro anni nel commissariato Decumani, nel centro storico di Napoli, poi due anni da vicario del Questore De Iesu a Napoli, e successivamente c’ è stata la promozione e l’assegnazione a Benevento>>.
Bonagura ha dichiarato: <<Nella Questura ho una squadra assolutamente affiatata, perché il mio predecessore dott. Bellassai ha fatto un egregio lavoro. Ho pochi punti fermi nel corso della mia attività, e ci sono due frasi che mi accompagnano nella mia vita. Il presidente degli Stati Uniti Johnson una volta disse: “Non imparo mai parlando”, mentre Aristotele affermò che “La meraviglia è il principio della conoscenza”>>.
Il Questore ha concluso: <<Condividere i problemi significa spesso risolverli. La cooperazione e la condivisione sono tutti principi necessari e indispensabili per andare avanti e per ottenere dei risultati positivi. Ho sempre pensato che nella vita bisogna confrontarsi e collaborare con chi ti sta accanto e con chi ti sta di fronte, cercando di risolvere, per esempio, questioni anche scabrose di ordine pubblico che Benevento fortunatamente non ha mai vissuto allo stesso modo di Napoli. Per me il manganello è l’ estrema ratio>>.
Al termine dell incontro è intervenuto il presidente dell’Associazione Stampa Sannita dott. Giovanni Fuccio (nalla foto con il Questore) che, facendosi portavoce di tutti i suoi colleghi, ha consegnato a Bonagura il libro di Edgardo De Rimini “La storia della stampa sannita”, delle Edizioni Realtà Sannita.
Vincenzo Maio

[DISPLAY_ULTIMATE_SOCIAL_ICONS]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *