I giallorossi guadagnano altri tre punti nella trasferta veneta

Il Benevento chiude il trittico terribile che il campionato offriva, in questo periodo dell’anno, con sei dei nove punti in palio. Rimane il solo rammarico di aver disputato la sua migliore gara contro i rosanero ed averla perduta.
E forse il Verona sperava di trovare Maggio e compagni ancora sotto l’effetto di quella sconfitta al Vigorito.
Ma così non è stato ed in terra veneta la squadra di Bucchi ha dimostrato non solo di aver smaltito quella sberla ma soprattutto di essere in grado di ricambiare pan per focaccia.
E così è stato. Fin dal primo minuto la squadra ha giostrato mostrando compattezza e soprattutto volontà ed agonismo, tant’è che sulla lavagna del primo tempo erano suoi i sette tiri a rete di cui due nello specchio della porta, mentre per il Verona era un mesto zero. Poi proprio sul finire della prima frazione ci ha pensato Coda a suggellare la supremazia giallorossa con uno splendido diagonale.
La ripresa al fulmicotone con la seconda rete del bomber (in fuorigioco non segnalato) a dare a Pazzini una seconda e decisiva sberla. Poi la reazione silente degli uomini di Grosso che solo in un’occasione hanno impegnato Montipò in una delle sue parate classiche esaltate da un riflesso eccellente.
La conclusione nell’extratime (94′) con il rigore conquistato da Coda che subiva un fallo in area da parte di Dawdowicz. E qui l’ulteriore ciliegina sulla vittoria allorquando Viola, tiratore scelto nelle ultime settimane, lasciava a Coda l’incarico di tirare la massima punizione ed il giocatore così si vendicava del fatale cucchiaio della gara di andata parato da Silvestri al Vigorito.
Il trittico si chiude in positivo, ma soprattutto con un Benevento che ha ripreso a giocare, con un assetto tattico consolidato e sul quale mister Bucchi dovrà solo giostrare e meditare cambi e non già stravolgimenti. Oggi è una squadra compatta e omogena in tutti i reparti, dove comunque ci sono pedine sedute in panchina che all’occasione possono dare un fattivo contributo. (g.b.)

RISULTATI DELLA XV GIORNATA DI RITORNO
Verona – Benevento 0-3
Brescia – Salernitana 3-0
Ascoli – Venezia 1-0
Carpi – Pescara 0-0
Cittadella – Cremonese 1-3
Cosenza – Spezia 1-0
Foggia – Livorno 2-2
Palermo – Padova 1-1
Perugia – Lecce 1-2

LA CLASSIFICA
Brescia, punti 63; Lecce, 60; Palermo, 57; Benevento, 53; Pescara, 50; Verona. 48: Spezia, 46; Cittadella, Perugia, 45; Cremonese, Cosenza, Ascoli, 42; Salernitana, 38; Crotone, 34; Venezia, 33; Foggia, Livorno, 31; Padova, Carpi, 26

 

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *