Con la satira di Rivieccio, il “Modernissimo” di Telese ha chiuso la sua stagione teatrale

La stagione teatrale al “Modernissimo” di Telese Terme si è conclusa con lo spettacolo di Ginio Rivieccio che, infilandosi la giacca, ha amabilmente salutato il pubblico, ricordando la sua assenza  da ben 34 anni.
Lo spettacolo, “Cavalli di ritorno 2.0” si è snodato tra una serie di considerazioni, in primis  quella sulla difficoltà  di trovare un parcheggio. Infatti, non poteva mancare la satira sui maggiori esponenti della politica internazionale  e nazionale. Sono stati pertanto citati: Trump, Clinton, Toninelli, Renzi, Berlusconi, Salvini, Isoardi, Di Maio, Conte  e così via, di cui ha illustrato alcuni provvedimenti legislativi: Per quanto riguarda Trump, la  costruzione del muro sul confine del Messico, e, per quanto rigiarda l’Italia, il reddito di cittadinanza, la legittima difesa…. Ha poi  parafrasato alcune favole, quali quelle su Biancaneve, Cenerentola, Pinocchio. Ma non poteva mancare l’omaggio ai protagonisti più illustri della nostra televisione (Maria De Filippi, Raimondo Vianelli, Sandra Mondaini,  Claudio Villa,  Mike Buongiono, Rita Pavone e Mina), così come non poteva mancare il ricordo della  famiglia De Filippo, di Sofia Loren, di Totò e di Mariangela D’Abbraccio, in un omaggio anche alla napoletanità, espressa  nelle scene, sulle quali erano raffigurati alcuni oggetti scaramantici e non: lo specchio rotto, il gatto nero,  il ferro di cavallo, ben 17 coccinelle, l’aglio, i cornetti ed il quadrifoglio. Immancabile l’omaggio a Pino Daniele. 
Il programma, molto elaborato, è stato scritto con Cassini, Verdi, Puca, mentre la partecipazione sul video è stata di Giovanni Esposito, che ha impersonato il ”ritrovatore” del cellulare di Rivieccio. Ben presto però abbiamo capito le sue intenzioni: in realtà con esso intende ricattarlo……, da qui il titolo dello spettacolo, “Cavalli di  ritorno”, diretto dallo stesso  Rivieccio, con Enzo Liguori  che ne ha curato la direzione artistica. 
Bravissimi anche gli attori, Rosario Minervini e Paola Bocchetti, che hanno interagito con Rivieccio, in questo evento, imperdibile, che ci ha lasciati però un po’ malinconici, in quanto ha chiuso quest’appuntamento  con il “Modernissimo” di Telese Terme. Non resta che ringraziare, come sempre il Teatro Pubblico Campano e la All Net Service, che impeccabilmente cura da sempre la distribuzione dei biglietti e fornisce tutte le informazioni agli  appassionati di questa grande arte, che è quella del Teatro.
Alla prossima rassegna.
Maria Varricchio

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.beneventogiornale.com/2019/04/12/con-la-satira-di-rivieccio-il-modernissimo-di-telese-ha-chiuso-la-sua-stagione-teatrale">
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *