La Procura dispone i domiciliari per i responsabili dell’incendio doloso di un’autovettura ad Arpaise

A seguito di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Benevento, i Carabinieri della Compagnia di Montesarchio (BN) hanno dato esecuzione a un’ordinanza, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Benevento, di applicazione di misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un pregiudicato 31enne di San Martino Valle Caudina (AV) e dell’obbligo di dimora nel comune di residenza a carico di un 31enne incensurato dello stesso comune caudino, in quanto gravemente indiziati del reato di incendio in concorso. Il provvedimento trae origini dall’attività investigativa posta in essere dai militari della Stazione CC di Ceppaloni (BN) a seguito dell’incendio doloso di un’autovettura Mercedes classe “A” avvenuto in Arpaise (BN) in data 11 agosto del 2018. Le successive indagini, eseguite tramite gli accertamenti urgenti sui luoghi, l’analisi delle immagini estrapolate da numerose telecamere di diversi comuni e l’assunzione di informazioni, hanno consentito di accertare compiutamente che gli indagati verso le ore 04.00 dell’11 agosto 2018 avevano appiccato l’incendio mediante l’utilizzo di liquido infiammabile contenuto in una bottiglia di plastica, determinando il danneggiamento del veicolo in tutte le sue parti.

 

RSS
Follow by Email
Facebook
Google+
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *