Anche a Ponte compaiono le prime pale eoliche

Da una decina di giorni due inquietanti torri si ergono dalle colline che dominano il paese di Ponte. Si tratta di due pale eoliche installate nella frazione “La Castelluccia”, un luogo incantevole nel quale è presente anche una nota azienda agrituristica. Non sappiamo se le due strutture ricadano nel territorio pontese o nel confinante comune di Casalduni; di certo sono ben visibili (come dimostra la foto) anche dalla contrada Collepiano e non sono affatto un bel vedere né un buon biglietto da visita per il comune di Ponte, che se non direttamente coinvolto sicuramente si attiverà per preservare le bellezze naturali di un territorio che, fino ad oggi, era rimasto immune dallo scempio ambientale che sta deturpando gran parte delle zone interne della Campania e della Puglia. Ma dove sono le associazioni ambientaliste? Cosa fanno gli amministratori “rivoluzionari”? (a.b.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *